Traumi e contusioni: i rimedi naturali

Urti, cadute, distorsioni. Specie quelli di lieve intensità sono dietro l’angolo tutti i giorni: spesso basta una piccola disattenzione. Ecco che cosa propone la natura per alleviarne le conseguenze.

Spigoli, gradini, pavimenti o terreni scivolosi, movimenti bruschi e impropri: sono soltanto alcuni dei possibili e molteplici fattori che possono favorire o provocare urti, cadute, distorsioni.

Che, soprattutto quando le conseguenze sono di lieve entità, spesso sono subite del tutto passivamente.

In questa sede non ci occuperemo delle ferite aperte, che richiederebbero una trattazione a sé stante, ma di traumi e contusioni, esplorando le opportunità offerte dai rimedi naturali.

Una volta chiarita la dinamica ed esclusa la necessità del consulto medico, e ricordando che la precocità dell’intervento è un presupposto fondamentale per ridurre i postumi, gli obiettivi del trattamento sono principalmente i seguenti:

  • attenuare il dolore che, a seconda del tipo di trauma, può essere localizzato oppure diffuso e talvolta anche irradiato a distanza;
  • contrastare l’edema, cioè il gonfiore, che esprime l’accumulo di liquidi nei tessuti a seguito del processo infiammatorio (in caso di rottura di vasi la fuoriuscita di sangue dà luogo a un ematoma, spesso visibile per il suo aspetto violaceo, destinato poi a cambiare colore e a riassorbirsi gradualmente);
  • intervenire sulle eventuali conseguenze sul distretto interessato, quali crampi, alterazioni estetiche, anomalie posturali, limitazione dei movimenti;
  • velocizzare i processi di guarigione, che avverrebbe spontaneamente ma con tempi più lunghi.

A seconda dei casi può essere preferibile impiegare rimedi naturali per via orale piuttosto che per applicazione locale o associare entrambe le modalità. In linea generale possiamo dire che quanto più l’impatto del trauma è stato superficiale tanto più efficace è un prodotto topico (crema, pomata, gel).

I principi naturali

Quando non esistevano ancora gli antinfiammatori di sintesi la natura è sempre stata una fonte preziosa di rimedi che, ancora oggi, mantengono intatta la propria validità offrendo al tempo stesso il vantaggio di effetti indesiderati modesti se non del tutto assenti.

L’aloe vera. Dotata di azione analgesica e lenitiva l’aloe, utilizzato in gel, è indicata in caso di contusioni, distorsioni e tendiniti e trova pertanto ampio impiego in ambito sportivo.

L’arnica. Applicata sull’area contusa (purché la cute sia integra) l’arnica, in pomata, crema o gel, esplica un’azione antidolorifica, antinfiammatoria e astringente, particolarmente apprezzata nel trattamento di traumi, contusioni e strappi muscolari.

Si utilizza l’estratto secco titolato in rutina minimo 1%; da ricordare che è destinato al solo uso esterno poiché l’ingestione può indurre effetti collaterali anche importanti.

In omeopatia si utilizza alla diluizione 5CH, alla posologia di 2-3 granuli ogni 3 ore, rigorosamente lontano dai pasti (10-15 minuti prima o 2-3 ore dopo). Essi vanno lasciati sciogliere in bocca: l’assorbimento sublinguale è infatti determinante per garantire la massima efficacia del rimedio.

La bromelina. È un enzima contenuto soprattutto nel gambo dell’ananas e tra i vari effetti vanta anche prerogative antinfiammatorie e antiedemigene. Assunta per bocca, di regola due volte al giorno, è pertanto efficace per ridurre il gonfiore in particolare nei tessuti molli.

La formulazione maggiormente utilizzata è l’estratto secco nebulizzato e titolato in unità enzimatiche (minino 150 gdu/g).

L’escina. Estratta dai semi di ippocastano l’escina agisce principalmente sui vasi sanguigni, aumentandone il tono grazie alla sua azione sulla muscolatura liscia, proteggendo i capillari, e favorendo il riassorbimento dei liquidi. In questo modo contrasta la formazione dell’edema, favorendone il riassorbimento.

Può essere assunta per via orale o applicata localmente.

Arnica, escina e bromelina possono poi essere anche utilizzate insieme, in modo da ottenere il migliore effetto possibile. In farmacia esistono preparazioni che contengono tutte e tre.

Piercarlo Salari

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...