Il problema del possesso delle donne nelle logge massoniche

Ciao a tutti, come va?

Ho già parlato a lungo del problema dell’eliminazione dei migliori nelle logge massoniche.

In che modo nelle logge segrete vengono eliminati i migliori

Non è difficile da capire.

Se non sei d’accordo a tirare bombe non potrai fare carriera nell’esercito. Se non sei d’accordo con la corruzione non potrai fare carriera in un partito. Se non sei d’accordo d’inquinare non potrai fare carriera in un’azienda.

Vorrei soffermarmi su un problema importante che colpisce anche chi è disposto a tirare bombe, a corrompere, a inquinare.

La maggior parte degli agenti del sistema si predispone a compiere missioni bastarde nella speranza di godere di alcuni privilegi, una casa, uno stipendio, una bella macchina, e potersi accoppiare con una ragazza, anche per fare famiglia, non solo per fare sesso.

Tira di più un pelo di figa che un carro di buoi.

Il problema però deriva dal fatto che la donna non viene conquistata dall’adepto, ma viene assegnata dalla loggia.

Ok ad una festa aziendale fra tutte le persone presenti si presume che un maschio e una femmina si accoppino scegliendo il meno peggio. Ma l’ambito viene dato dalla loggia e alla festa partecipano solo quelli invitati dal capo loggia.

In 5 minuti se uno cade in disgrazia, tutti gli altri membri della loggia gli girano le spalle, e una ragazza non sta insieme ad uno malvisto dall’ambito di appartenenza.

Mi ricordo quando negli anni 90 partecipavo ad una pseudologgia massonica, per potermi muovere nel sociale senza che scattasse la repressione nei miei confronti.

Il capo loggia si invaghì della mia ragazza, le fece cambiare consiglio e mi escluse dalla loggia dopo un processo sommario davanti a 15 persone (tra cui tutti i miei subordinati) causato dal fatto che ero tornato tardi a casa la sera nel tentativo di introdurre una nuova adepta nella mia loggetta, mentre la mia fidanzata era sola nel letto che al mattino dopo doveva andare a lavorare.

C’è da notare che il mio capo loggia non si alzava mai dopo le 3 del pomeriggio, lavorava in una discoteca e non rincasava mai dopo le 4 di notte. Tutti gli altri partecipanti al processo erano fedifraghi risaputi. E la mia fidanzata era infermiera e una settimana su tre lavorava di notte.

Io non avevo nessun senso di colpa perchè non avevo commesso nessun peccato, ero l’attivista più impegnato, lavoravo gratuitamente per la mia loggia 14 ore al giorno, e quindi il chiaro scopo del processo era di escludermi per impossessarsi della mia fidanzata e di altre 5 o 6 belle ragazze che appartenevano al mio consiglio ed impedirmi di svolgere le mie attività di quartiere contro il razzismo, la povertà, il cambiamento climatico, il degrado.

Il mio consiglio fu sciolto senza nessuna motivazione, le ragazze passarono di consiglio, i ragazzi non vennero più invitati a nessuna riunione, e io per la terza volta venni escluso dalla massoneria, l’ultima, ormai c’era internet e non avevo più bisogno di un marchio ufficiale per promuovere le mie campagne senza che scattasse la repressione dura.

Ai capi loggia dà fastidio l’amore. Quando una coppia si ama vanno fuori di testa, vogliono impossessarsi dell’amore altrui, stanno male, vogliono tutte le attenzioni delle donne su di loro, gli dà fastidio la felicità altrui. Quindi uno degli orientamenti occulti della massoneria per i capi loggia è di reprimere le vere storie d’amore.

Quindi se due membri di una loggia si amano al 98% scatta la repressione. Il capo loggia interviene con metodi occulti per separare i due partner.

Era la terza volta che accadeva che dovevano intervenire alti livelli della mia loggia per scindere la mia coppia di vero amore che causava invidie, gelosia, odio e vera propria follia non solo nei vertici della mia loggia, ma anche di altre logge che si accorgevano che nei nostri ambiti c’era amore.

Nelle logge massoniche ci deve essere odio, e nella nostra loggia c’era amore, e quindi le altre logge a gran voce chiedevano di intervenire e di reprimere.

Nel corso di alcuni anni di appartenenza alla massoneria mi vennero sottratte tre fidanzate. Le donne sono delle fesse inaudite. Le donne non stanno in coppia con persone povere, isolate, diffamate. Non c’è modo di far capire la verità ad una donna.

Solo ultimamente con internet e lo smascheramento degli agenti segreti tramite migliaia di commenti che non possono essere cancellati qualcuna sta cominciando a capire.

Ma la maggior parte delle donne rimangono vicine al capo e lasciano il partner che amavano. Una delle mie ex se ne andò per i fatti suoi cambiando aria lasciando i maschi alle loro beghe, ma lo scopo dei capi loggia di reprimere il vero amore venne lo stesso ottenuto.

Elenco alcune varianti su come vengono scisse le storie di vero amore:

– un lavoro retribuito molto bene in un altra città a uno dei due partner
– una missione assurda difficilissima che fa cambiare completamente il clima sereno nella coppia
– il cambio dell’orario di lavoro
– una sgualdrina molto sexy e provocante che scompare misteriosamente dopo il tradimento che però viene pubblicizzato a tutti
– la caduta in disgrazia per motivi ambigui che porta all’esclusione dal consiglio, al declassamento, alla diminuzione del reddito, alla ridicolizzazione
– un partner molto ricco e di alto livello che si mette a fare il filo alla ragazza inducendola a salire sulla carrozza migliore
– un incidente improvviso
– un orientamento chiaro di lasciarsi per motivi occulti causati da informazioni segrete che non possono essere svelate
– l’introduzione nell’ambito di agenti con missione bastarde che cercano di indurre alla droga, all’alcool, al gioco
– o semplicemente l’insinuazione del dubbio, il tarlo, la zizzannia

In genere un appartenente ad una loggia è totalmente succube dell’orientamento perchè l’alternativa è di rimanere senza lavoro ed isolati. La gente ha paura della solitudine e della povertà e quindi appunto pur di avere uno stipendio, delle sicurezze, un ambito, è disposta anche ad uccidere.

La gente ha più paura della povertà e della solitudine che di perdere l’amore. Quindi piuttosto che di rimanere poveri e soli rinunciano all’amore. Rimanendo nella loggia forse riusciranno ad avere un altro partner, diversamente non c’è speranza.

Dio sta con i più poveri e i più soli, ma i ricchi hanno paura di Dio

Attravero il controllo delle coppie le logge segrete controllano milioni di agenti e di conseguenza il mondo.

Un agente segreto è pronto a tutto per avere una ragazza, ma la ragazza non è mai sua, ma della sua loggia e se nasce il vero amore scatta comunque la repressione.

Essere disposti ad uccidere, inquinare, distruggere, corrompere, eliminare uno a uno i migliori, per avere un partner a discrezione del capo loggia è assurdo, si tratta di un’allucinazione.

Non distruggete il mondo per mettervi nelle mani di un capo loggia.

Formate il vostro comitato autonomo , cercate di seguire lo stile di vita schiettista e non proccupatevi delle illusioni del sistema.

Grazie dell’attenzione!

Domenico Schietti

fonte;

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...