Terremoto, il Nord trema: serie di scosse Sciame sismico, paura a Milano

Magnitudo 4,9 in Emilia alle 9.06. Colpito anche il veronese
Scuole evacuate. Il sisma si è sentito anche a Firenze

Danni nel Veronese (da Youreporter)

ROMA – Una serie di scosse di terremoto sono state avvertite nella notte e stamani in tutto il nord Italia. La più forte è avvenuta alle 9.06, con epicentro in provincia di Reggio Emilia, di magnitudo 4,9, secondo i rilievidell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). Le località più vicine all’epicentro sono Poviglio, Brescello e Castelnovo di Sotto.

Scossa avvertita anche a Milano e Firenze. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano al momento danni. La scossa è stata avvertita anche a Milano e in tuta la Lombardia. La terra ha tremato per qualche istante, allarmando i cittadini che hanno iniziato a telefonare ai Vigili del Fuoco: sono state quasi 130 le chiamate giunte nel giro di pochissimi minuti alla sala operativa del Comando Provinciale dei pompieri del capoluogo lombardo. Il sisma è stato sentito anche in Piemonte e nell’area di Firenze. A Lodi la scossa ha fatto tremare mobili e ondeggiare per diversi minuti i lampadari.

Sciame sismico nel veronese. La scossa più forte della notte, di magnitudo 4.2, è stata registrata alle 00.54 in provincia di Verona. Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 10,3 km di profondità e epicentro in prossimità dei comuni di Bosco Chiesanuova, Cerro Veronese, Fumane, Grezzana, Marano di Valpolicella, Negrar, San Pietro in Cariano e Sant’Anna d’Alfaedo. La scossa è stata avvertita anche a Milano e ci sono state molte telefonate ai Vigili del fuoco e alla Polizia. Un altro evento sismico è stato registrato alle 08.26 con magnitudo di 2.9 vicino a Marano di Valpolicella, Fumane e Negrar. La scossa più forte nella notte era stata seguita all’1:05 da una replica di 2.1 gradi della scala Richter. Sono cinque quindi in totale le scosse registrate nella zona delle Prealpi venete da ieri sera (le prime due di magnitudo 2.7 e 2.1 alle 20:41 e alle 20:49).

A Verona scuole evacuate. Stamani la provincia di Verona ha deciso di far uscire gli alunni e il personale scolastico degli istituti superiori della città e della provincia. La decisione è scattata in via cautelativa dopo le ultime scosse di terremoto. È stato convocato anche un vertice in Prefettura per valutare, con i responsabili della protezione civile, l’eventuale chiusura delle altre scuole. In alcuni istituti è comunque scattato, sempre a titolo precauzionale, il piano di evacuazione che ha portato gli alunni fuori dalla aule e dall’edificio. Alcune scuole hanno segnalato la comparsa di crepe sui muri e sul posto stanno già operando i tecnici per rilevare gli eventuali danni. La circolazione ferroviaria era stata sospesa nella notte nel nodo di Verona per verifiche e accertamenti. La circolazione è ripresa gradualmente dalle 5 di questa mattina.

Scuole evacuate anche in Liguria. Alcune scuole e uffici sono stati fatti evacuare a scopo precauzionale, in Liguria, in seguito alla scossa di terremoto avvertita in tutto il Nord Italia. La scossa, della durata di pochi secondi, è stata avvertita in tutte le province liguri. Tra le strutture evacuate, anche gli uffici genovesi della Regione Liguria, al nono e all’undicesimo piano di via Fieschi, dove ha sede il dipartimento di sviluppo
economico.

fonte:

Annunci

6 thoughts on “Terremoto, il Nord trema: serie di scosse Sciame sismico, paura a Milano

  1. sussultorio: i quadri sono rimasti in verticale, negli ondulatori si spostano in obliquo. Se non sbaglio il terremoto sussultorio è quello che a pari intensità fa più danni.

    • Le differenze fra un terremoto ondulatorio ed uno sussultorio dipendono da come si muove la terra durante la propoagazione dell’onda di terremoto. Nel terremoto ondulatorio la roccia si muove avanti ed indietro, seguendo l’onda di propagazione. Di solito il terremoto ondulatorio è quello che causa più danni.
      Nel terremoto sussultorio invece la roccia si muove perpendicolarmente al moto di propagazione dell’onda .

  2. La strana cosa di questa ondata di terremoti nella mia zona: metà delle persone a cui ho chiesto li hanno sentiti, l’altra metà no. Mai capitata una percentuale di “sordi” così alta, nella quale mi ci metto anche io e tutti gli oggetti di casa mia. E’ solo una constatazione.

  3. Non so cosa pensare. L’ultima volta, in piena notte, ci siamo svegliati tutti e da ogni finestra e balcone c’era qualcuno che si passava la voce spaventato. Doveva essere il 2004 e la magnitudo era 5.2 . Credo fossimo vicino all’epicentro.

    Ho guardato un pò nei forum e trovo conferma di quello del 25 alle 9, alcuni sì ma la maggioranza no. Ti posto un commento che riassume la stranezza perchè di qualcuno che era sopra l’epicentro:

    “””dicono che si sia sentito in tutto il nord, il quotidiano online della mia provincia annuncia il panico, ma francamente io non ho sentito niente e nemmeno i miei. nè stamattina nè stanotte.
    le solite esagerazioni.
    posso dire che lo ha sentito bene un’amica che abita a 15 km da brescello, questo sì, ma nemmeno da lei la gente è scesa in strada spaventata, nè si è rotto niente, nè è cascato niente
    qui in italia se non si creano allarmismo e scalpore non si è mai contenti
    scritto il 25/01/12 alle 14:07 “””

    Questo sito è interessante, se non lo conosci_

    http://earthquake.usgs.gov/earthquakes/recenteqsww/Quakes/usc0007ram.html

    • grazie per il link, e, cmq, c’è nadia su fb che abita a como, e lei dice che sono scesi per strada, mah, tutto molto strano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...