Ferrarrosto e dintorni

Marco Cedolin

Terminata la saga delle Olimpiadi, con la quale per settimane ha riempito i propri palinsesti, l’informazione mainstream si é trovata giocoforza costretta a calarsi nella realtà. O meglio in quel calderone di fesserie commiste a curiose interpretazioni del mondo reale che usualmente viene spacciato come tale.
Esaurite le profonde riflessioni sul caldo che é stato e su quello che verrà, con annesse ripercussioni in termini di danni ai raccolti determinati dalla canicola (ma sempre guardandosi bene dal ventilare qualsiasi ingerenza umana sul clima) viene proposto un pout purri di notizie in libertà che, se osservato con sguardo distaccato, potrebbe apparire perfino divertente.
A Taranto, dove stanno per calare i ministri (alla distruzione dell’ambiente e alle trivellazioni) Clini e Passera, per difendere il futuro dell’Ilva ed il sacrosanto diritto ad inquinare dei loro padroni, il prefetto ha ritenuto giusto tagliare la testa al toro e vietare con un’ordinanza per la giornata di domani qualsiasi manifestazione….

Seguendo di fatto l’esempio del prefetto di Torino che ormai regolarmente emette ordinanze per interdire l’area del cantiere di Chiomonte, ogni qualvolta i NO TAV organizzano una manifestazione. Altrettanto regolarmente i NO TAV a manifestare ci vanno lo stesso, infischiandosene della zona rossa, staremo a vedere domani cosa accadrà a Taranto. Nel frattempo qualcosa é già accaduto, perchè proprio oggi una nave turca, ancorata alla banchina dell’Ilva, a causa di una strana fatalità ha sversato nel mare antistante gli impianti due tonnellate di olio combustibile. A voler pensar male si potrebbe sospettare che esista la volontà d’intorbidire le acque e invalidare i risultati di eventuali analisi, ma guai a pensare male che é risaputo si fa peccato.
Il golpista Mario Monti, rifugiatosi in Svizzera per sfuggire al solleone, dopo avere tempestato gli italiani di tasse e prima di riversare sul loro capo la nuova ondata d’imposte autunnali, fa sapere che in Italia le tasse sono troppe. Potendolo fare lui le abbasserebbe, ma dal momento che il rigore é d’obbligo sarà invece costretto ad alzarle, pur non trattandosi della sua volontà, questo sia chiaro.
Il sindacato dei piloti della Rayanair rende pubblico il fatto che la compagnia avrebbe esercitato pressioni sui piloti affinchè consumassero meno carburante, arrivando a stilare pagelle di merito per i più parsimoniosi. Proprio questa lotta maniacale nel merito dei serbatoi sembra essere alla base dei tre atterraggi di emergenza che hanno coinvolto altrettanti aerei della compagnia rimasti senza benzina. Va bene viaggiare in piedi e con la toilette a pagamento, ma la benzina almeno mettetecela, altrimenti i viaggiatori potrebbero emulare i milioni di persone che restano a casa, praticando il low cost in assoluto più efficiente.
A proposito di low cost é di oggi l’annuncio dell’Ikea che sembra intenzionata ad aprire 100 Hotel economici in giro per il mondo. Stando alle dichiarazioni le stanze non verranno arredate con i mobili abitualmente presenti nei punti vendita, ma risulta evidente come le multinazionali abili nello sfruttare il lavoro precario ed il ricatto occupazionale stiano costruendo profitti consistenti, proprio in un momento di crisi nel quale i poveracci non costruiscono altro che la propria disperazione.
Anche Paolo Ferrero, fra le ultime icone della cosidetta sinistra radicale, sembra non abbia resistito al “fascino porno-trash” delle Pussy Riot, arrivando ad accodarsi alla banda degli uomini di Washington che incensano questa colorita aberrazione del femminismo al solo scopo di danneggiare Putin. Curioso notare come le orge e le depravazioni sessuali, stigmatizzate al tempo del bunga bunga di Berlusconi, a pochi mesi di distanza possano diventare nientepopodimeno che un’icona del femminismo rivisitato in chiave atlantica.
Per non farci mancare nulla, in questi giorni di ferrarrosto cogliamo ancora qualche curiosità. I guanti forniti ai pompieri dal ministero sono farlocchi e non proteggono un bel nulla, come dimostrato dalle gravi ustioni alle quali sono andati incontro due vigili del fuoco vicentini che li indossavano regolarmente.
Il super jet avveniristico, propagandato da tutti i giornali come l’aereo del futuro che avrebbe collegato in un’ora Parigi e New York (neppure il TAV di Moretti aveva mai osato tanto) é caduto miseramente nell’oceano, insieme ai sogni di gloria dei sacerdoti del progresso.
Un blogger avrebbe svelato i piani segreti israeliani per attaccare l’Iran che circolavano in rete da qualche mese. Sarebbe in arrivo il “pillolo” già sperimentato sui topi che noriamente sono identici agli esseri umani. La benzina sfiora i 2 euro al litro, ma se i tassisti si comporteranno come Rayanair sarà molto meno pericoloso e navigando in internet potrete acquistare le parti del corpo altrui sul sito vattelapesca, in particolar modo i denti ed i capelli che all’uopo potreste sempre riciclare.
Dimenticavo, si raccomanda di bere molto e non uscire nelle ore più calde, a meno che non s’intenda fare shopping nel centro commerciale, se ancora la carta di credito non é stata disattivata.
Pubblicato da marco cedolin 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...