American Psychologist article about hearing voices

per chi non conosce la lingua inglese, o come me, la mastica, traducetelo con google traduttore e guardate un po cosa ne viene fuori.

“Microwaves and Behavior” is an important article by Dr. Don Justesen, published in the journal American Psychologist in March 1975.

It describes, among other things, the successful demonstration of VOICE to skull by Dr. Joseph Sharp. The problem is, it also leads in to Sharp’s success describing other experiments, as by Dr. Allen Frey, which did NOT attempt to transmit VOICE, but instead reported “clicks, hisses, knocks, chirps” and the like.

Naturally, if you don’t transmit voice, you won’t hear voice, but the perps are using non-voice experiments to “prove” that our claims about V2K are nonsense.

The ANTIDOTE to this is the single sentence at the bottom of page 396 in the article, left column, near the bottom, which says:

“Sharp and Grove (Note 2) found that appropriate modulation of microwave energy can result in direct ‘wireless’ and ‘receiverless’ communication of SPEECH.”

Eleanor White couldn’t find contact info for Joseph Sharp, but she found Dr. Don Justesen’s contact info and she called him circa 1998. He confirmed that it was SPEECH and not “sounds”.

We have also the complete text of the article.

American Psychologist article about hearing voices table of contents page 1

American Psychologist article about hearing voices table of contents page 2

American Psychologist article about hearing voices start of article

American Psychologist article about hearing voices relevant paragraph

fonte:


Updated: Wednesday, November 21, 2012, 4:16:51 PM.

Annunci

Come controllare le ricchezze, le risorse naturali e la forza-lavoro di tutto il mondo.

«Si può considerare ormai come accettato che la rivoluzione bolscevica del 1917 è stata finanziata e sostenuta, principalmente, dall’alta finanza ebraica, attraverso la Svezia: ciò non è che un aspetto della messa in atto del complotto del 1773». (“Times” del 10 marzo 1920)

A cosa si riferisce questo vecchio articolo del Times? Cos’è successo nel 1773? La risposta la troviamo nel libro “Pawns in the game” (Pedine nel gioco) di Guy Carr del 1958. Stessa risposta che troviamo anche in un comunicato dei Vescovi francesi a Lourdes [M. Servant, Veillez et priez car l’heure est proche Saint Germain-en-Laye, Servant autore ed editore, 1972, Vol. I, p. 152].
Riporto l’estratto dal libro “Pawns in the game” CPA Book Pubblisher, pp. 26-31 che ho trovato sui numeri 337/338 della rivista Chiesa Viva, marzo/aprile 2002:
“Un orefice ebreo, Amschel Moses Bauer, stanco di vagarenell’Europa dell’Est, decise, nel1750, di stabilirsi a Francoforte sul Meno, in Germania. Egli aprì una bottegadi contabilità, nel distretto ebraicoe, sopra la porta di questa bottega, pose,come simbolo della sua attività,una Targa rossa.
Questo fatto assume una grande importanza,poiché gli Ebrei, nell’Europadell’Est, che appartenevano al Movimento Rivoluzionario, fondato sul terrorismo, avevano adottato anch’essila Bandiera Rossa come loro emblema,e questo perché il rosso rappresentavail sangue!
Amschel Moses Bauer, con un figlionato nel 1743, di nome Amschel Mayer, morì nel 1754 quando questiaveva solo undici anni. Il ragazzo, acui il padre aveva insegnato quanto aveva potuto sui princìpi rudimentali dell’attività dei prestatori di denaro, mostrò subito una grande abilità ed una straordinaria intelligenza. Qualche anno dopo la morte del padre, Amschel Mayer Bauer fu assunto, come impiegato, presso la Banca Oppenheimer e, per la sua abilità naturale nell’attività bancaria subito dimostrata, venne promosso alla posizione di socio junior della Banca.
In seguito, Amschel tornò a Francoforte dove si assicurò la proprietà e il controllo dell’attività che era stata fondata da suo padre nel 1750. La Targa rossa spiccava ancora sopra la porta e, conoscendo il significato segreto di questo simbolo, Amschel Mayer Bauer decise di adottare un nuovo nome di famiglia. “Targa rossa”, in tedesco si dice “Roth Schild”, e così nacque “La Casa dei Rothschild”. Continua a leggere

Forze oscure, microchips eterico-astrali per il controllo dell’umanità

Forze oscure, microchips eterico-astrali per il controllo dell’umanità

Anche se ci guardiamo bene dal ricevere il famoso microchip sottocutaneo, ci sono già stati applicati a livello eterico-astrale nel corso della nostra lunga storia passata impianti e dispositivi di limitazione della consapevolezza e quindi della vibrazione spirituale. L’invito è di considerare l’aspetto energetico della realtà, che va oltre i normali cinque sensi. Vengono presentate qui alcune affermazioni di guarigione vibratoria.Da un po’ di tempo ci si trova a leggere sulla rete, nei vari siti che si occupano del controllo dell’umanità da parte delle forze oscure, materiale relativo agli Arconti, termine gnostico per indicare gli esseri di natura spirituale posti a guardia del nostro mondo. Da quando poi anche Cobra, il portavoce del Movimento di Resistenza, ne ha fatto esplicito riferimento, considerandoli come i signori del Karma e quindi del nostro destino, gli accenni agli Arconti si sono moltiplicati.

Forze oscure, controllo e microchips eterico-astrali

Forze oscure, controllo e microchips eterico-astrali

Cobra indica che i corrispondenti fisici di tali entità sono collocati tra il gruppo dirigente dei Gesuiti, ovvero nella minima percentuale di essi ancora in grado di controllare il mondo, attraverso il ricatto di scatenare una catastrofe chimico-batteriologica, se fossero scattati i famosi arresti di massa che erano stati annunciati per la scorsa primavera. Si esclude invece la possibilità della minaccia nucleare dal momento che recentemente è stato sottratto alla cabala il controllo di tali arsenali.

A prescindere comunque dall’amplissima varietà di forme di controllo sociale, poltico e culturale, attuato ai danni dell’essere umano, moltissima informazione è stata dedicata negli ultimi dieci anni al famoso microchip elettronico sottocutaneo. Qui una pagina che ne racconta sinteticamente tutti gli aspetti. Molti sono abbastanza consapevoli dei suoi pericoli, dovuti non soltanto dalla raccolta in un unico supporto delle informazioni private vitali sul nostro conto, ma soprattutto dalla possibilità di reagire a segnali di radiofrequenza emessi dai satelliti e dalla rete cellulare che stimolerebbero nel nostro organismo sostanze ormonali tali da suscitare emozioni a comando.

Ben pochi però considerano che tale congegno tecnologico è solo l’ultimo arrivato tra quelli esistenti sul piano della natura materiale della realtà, ma a livelli più sottili, sul piano eterico-estrale, numerosi dispositivi di controllo personale sono stati predisposti da tempo, tanto che possiamo considerarci a tutti gli effetti già microchippati a dovere, con poche differenze individuali. Continua a leggere

L’ordine di Satana

12 ottobre 2012 | Autore | Stampa articolo Stampa articolo

Fonte: peopleinpraise.org * Link

Il regno di Satana, per stare in piedi, come dice Gesù, non conosce divisione, defezioni, tradimenti, diserzione, distrazioni, infedeltà, negligenza, impreparazione. I demoni agli ordini di Satana odiano Dio e persino Satana, odiano l’uomo e la vita, ma sono sempre perfettamente obbedienti e sottomessi, perché questo permette loro di avere potere e di esercitare il potere. Il regno di Satana si regge su di un’allucinante, perversa, orribile, assurda, agghiacciante, delirante forma di unità. Nel regno di Satana tutti i demoni si odiano nel modo più violento ed efferato, non sono d’accordo su nulla, non vogliono condividere nulla, ma al tempo stesso nessuno va contro l’altro e tutti rispettano, assolutamente sottomessi, le gerarchie, senza alcuna discussione o ripensamento. Il regno di Satana è la più avanzata e riuscita forma di globalizzazione mai realizzata, e Satana usa questa forma di totale controllo, dominio e supremazia per creare la stessa forma di globalizzazione sulla terra, che i potenti del mondo chiamano “nuovo ordine mondiale”. Satana ha fatto un tentativo di globalizzazioneanche ai tempi della torre di Babele e il Signore è stato costretto a intervenire per scongiurare l’autodistruzione dell’umanità (Genesi 11).

Nel mondo di Satana il vero potere è esercitare una forza capace di influenzare e pianificare le scelte degli uomini per portarli a costruire un nuovo ordine mondiale, così che pochissimi aguzzini possano sottomettere e manipolare intere popolazioni. Per realizzare questo progetto Satana deve operare attraverso i suoi servitori e inserirli nei posti di comando per abituare i popoli a questo cambiamento, un cambiamento che viene prospettato alla gente sempre attraverso obiettivi reali e dichiarati. Nel nuovo ordine mondiale ogni cosa ha un duplice scopo: il primo scopo è apparente, ciò lo renderà accettabile alla gente, il secondo è lo scopo reale, che promuoverà gli obiettivi utili alla costituzione del nuovo sistema.
Questi alcuni dei passaggi fondamentali del nuovo ordine mondiale voluto da Satana, per controllare e soggiogare l’umanità, attraverso i suoi servitori. Il nuovo ordine mondiale dovrà agire prima di tutto sul controllo demografico, favorendo l’aborto legalizzato come controllo della popolazione, l’educazione sessuale finalizzata al minimo apporto procreativo, la diminuzione dell’importanza delle famiglie, l’eutanasia. Si renderà necessario limitare la possibilità di accedere alle visite mediche per curarsi e pianificare il controllo sulla scienza medica e la tecnologia della produzione di farmaci, in modo tale che l’approccio terapeutico sia unicamente sintomatologico.

Per il nuovo ordine mondiale sarà necessaria la fusione di tutte le religioni, le vecchie religioni dovranno quindi sparire. L’apparato religioso ora esistente sarà funzionale a questo scopo, in quanto le chiese sono una voce ascoltata dalla gente e perciò utili a persuadere i popoli all’idea secondo cui il cambiamento sarebbe per il loro vero bene e quindi voluto da Dio.
La chiesa cattolica ha espresso chiaramente che non solo intende appoggiare questo progetto per il controllo mondiale, ma, come afferma un documento ufficiale emesso dal PontificioConsiglio della Giustizia e della Pace, vorrà esserne il centro propulsivo e ideologico. Nel documento si legge: “Raccogliendo l’appello del Santo Padre e, al tempo stesso, facendo proprie le preoccupazioni dei popoli – soprattutto di quelli che maggiormente soffrono il prezzo della situazione attuale – il Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, nel rispetto delle competenze delle autorità civili e politiche, intende proporre e condividere la propria riflessione «Per una riforma del sistema finanziario e monetario internazionale nella prospettiva di un’autorità pubblica a competenza universale»” (Città del Vaticano, 24 ottobre 2011).
Dal punto di vista culturale, il nuovo ordine mondiale auspica la completa ristrutturazione del sistema di istruzione come metodo di indottrinamento, in modo tale che le giovani generazioni passino il maggior tempo della loro adolescenza a scuola in realtà per imparare sempre meno e spegnere così ogni loro nostalgia di vera libertà e realizzazione personale.
Dal punto di vista politico le istituzioni dovranno essere ristrutturate per il controllo assoluto della comunicazione mondiale delle informazioni e, attraverso la rete delle leggi e degli ordinamenti, per regolamentare ogni scelta di vita, di divertimento, di attività economica, di modo di viaggiare, di conoscere, di curarsi, di relazionarsi, di inventare, costruire, alimentarsi, coltivare, abitare. Nel nuovo ordine mondiale tutta la scienza, la tecnologia, l’economia, il mercato mondiale dovranno essere in mano a pochissime strutture organizzate, gestite da un’unica banca, protette da un unico esercito. Lo sport e le competizioni sportive su larga scala dovranno essere utilizzati per catalizzare il malcontento e, al tempo stesso, la sete di successo delle masse, nonché come valvola di sfogo di violenza controllata. La creazione di idoli del mondo dello sport, della musica, dello spettacolo dovrà facilitare l’immediata identificazione di milioni e milioni di uomini e donne delle classi sociali più povere con modelli che incarnino il desiderio di vittoria e di successo, per esorcizzare il loro stato di depressione, sottomissione, infelicità e paura.
Satana ha organizzato le cose in modo tale che quando il nuovo ordine sarà conclamato ufficialmente, sarà richiesta ai popoli una sottoscrizione di fedeltà assoluta al sistema senza remore o riserva alcuna, e chi non sottoscriverà la sua fedeltà sarà ritenuto un dissidente pericoloso, un terrorista criminale e verrà eliminato, ma senza crearne un martire. Satana vuole instaurare il suo regno infernale sulla terra secondo le sue regole, che sono le regole della globalizzazione totale, accentrando tutti i poteri in poche mani, per sottomettere e depredare tutto il resto.
Gesù non si opporrà a tutto questo, non farà la guerra al sistema, Gesù mostra una via a chi vuole ancora vedere, ispira un cambiamento di tutt’altro tipo a chi vuole ancora cambiare veramente.

Gesù afferma: Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me disperde. Afferma che in qualsiasi parte del mondo, dove un uomo o una donna non vivono e non lottano – lottare non significa combattere – con il cuore compassionevole per la vera libertà, per la vera giustizia e la vera conoscenza, lì si sta costruendo il regno del Maligno e si sta seminando solo per la distruzione. Con queste parole Gesù afferma anche che chiunque nel mondo, al di là del credo, della religione, dell’ideologia, viva e lotti  con il cuore compassionevole per la vera libertà, per la vera giustizia, la vera conoscenza, lì sta costruendo il regno di Dio.
Tutto ciò che è costruito secondo l’energia e le procedure del regno di Dio, non andrà mai perduto e distrutto, ma di tutto ciò che sarà stato costruito con le energie e le procedure di Satana, non resterà che polvere e cenere. Mai nella storia dell’umanità, come in questi tempi, la vita sta chiedendo espressamente a tutti gli uomini e alle donne del pianeta da che parte vorranno lottare. La scelta non la faranno i potenti della terra, la scelta la faranno i popoli e gli individui.

Vangelo di Luca 11,15-26

In quel tempo, dopo che Gesù ebbe scacciato un demonio, 15 alcuni dissero: «È per mezzo di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli scaccia i demòni». 16 Altri poi, per metterlo alla prova, gli domandavano un segno dal cielo.
17
Egli, conoscendo le loro intenzioni, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull’altra. 18 Ora, se anche Satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl. 19 Ma se io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl, i vostri figli per mezzo di chi li scacciano? Per questo saranno loro i vostri giudici. 20 Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio, allora è giunto a voi il regno di Dio.
21
Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, ciò che possiede è al sicuro. 22 Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via le armi nelle quali confidava e ne spartisce il bottino.
23
Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me disperde.
24
Quando lo spirito impuro esce dall’uomo, si aggira per luoghi deserti cercando sollievo e, non trovandone, dice: “Ritornerò nella mia casa, da cui sono uscito”. 25 Venuto, la trova spazzata e adorna. 26 Allora va, prende altri sette spiriti peggiori di lui, vi entrano e vi prendono dimora. E l’ultima condizione di quell’uomo diventa peggiore della prima». FONTE:

SIAMO A PUTTANE! Parte da OTPOR un’altro tentativo di Rivoluzione Colorata…

18 agosto 2012 | Autore  | 

…contro la Russia con il sostegno di Usa e Ue.

 Il gruppo musicale “LA FIGA RIOTTOSA ovvero PUSSY RIOT”  è stata condannata per blasfemia e diffamazione verso Putin a 2 anni di prigione ed IL MONDO mediatico  si mobilita all’unisono dimostrando di essere incredibilmente addestrato .

Questo potrebbe essere il titolo senza inglesismi, ipocrisie e piaggerie di un giornale degno di questo nome. Poi dovrebbero chiedersi chi sono veramente queste persone. Ma non vi è pericolo che ciò accada.

Questi che seguono sono i titoli primi, cubitali in prima pagina di quella sorta di abominio giornalistico che è Repubblica. Poco da meno sono gli altri giornali da toilette come La Stampa, che offre anche lei un’ampia carrellata di proteste da tutto il mondo, il Fatto, il Corriere, il Giornale, Libero di Belpietro e televisioni di ogni tipo. Tutti con lo stesso titolo o similare,  tutti con le stesse foto. Foraggiati, pardon, consigliati dalla stessa entità? E la ciliegina sulla torta del “Nadia la vuole Playboy”. Qui mi sono veramente emozionato ed ho trattenuto una lacrima di commozione. Io la proporrei per un premio Nobel  che so… della dissacrazione delle religioni come quello che fu dato a Dario Fo.. o aveva un’altra motivazione? Non ricordo.

Importante

Nadia  nella foto esibisce al mondo la sua appartenenza ad Otpor  con il pugno chiuso e tanto di maglietta. Optor è quell’organizzazione creata per sovvertire i governi democratici sostenuta da George Soros, con Freedom House e Open Society Institute, …Soros è quello delle Rivoluzioni Colorate o Colpi di Stato morbidi. Ricordiamo che Optor è riuscita a provocare il rovesciamento del legittimo  governo,  in Serbia, in Georgia, con l’imposizione del sionista guerrafondaio Mikhail Saakashvili, in Ucraina, in Kirghisia, in Egitto ed ha tentato anche in Russia. In Italia si fece conoscere come Movimento Viola contro Berlusconi. In America è il movimento Occupy Wall Street e più generalmente conosciuto ora come Occupy.

Il sionista Soros di origini ungheresi è noto per aver fatto collassare la Lira nel 1994 per poi comperare per se e per i suoi mandanti una larga parte del patrimonio mobiliare in borsa. Lavora per i Rotschild, per la Corona inglese ed è il sostenitore delle droghe libere. Come per la guerra dell’Oppio in Cina per capirci, ricordate?! Vi sembra che io stia esagerando? A me no. Continua a leggere

Ma non rompeteci i coglioni con le Pussy riot !


Questa Russia, che oggi sembra quasi riprendere in mano l’eredità di Bisanzio ergendosi a scudo contro le derive sia culturali che militari dell’Occidente post-cristiano, è la stessa che, fino a solo qualche decennio fa, rappresentava “l’impero ateo” per eccellenza e che, ancor più di recente, sotto il regime dell’alcolizzato e filoccidentale Eltsin, sembrava destinata ad un’irrimediabile tracollo e alla totale dissoluzione sociale e politica.

Quello che è accaduto in Russia negli ultimi anni è, pertanto, un evento straordinario, una vera “resurrezione” che, per essere compresa, dev’essere giudicata non con le nostre categorie politiche, culturali e morali occidentali, ma a partire dalla Russia stessa, dalla sua cultura e dai suoi valori.

Ma la mossa realmente rivoluzionaria di Putin è stata quella di capire che la resurrezione di un popolo, ancor prima che economica, dev’essere morale e spirituale. Ed è da questo presupposto che nasce l’alleanza del governo russo con le “religioni tradizionali russe” ovvero, in primis, con quella Chiesa Ortodossa senza la quale è impossibile anche solo parlare di un’anima russa.

Molti Cattolici (soprattutto laici) vedono oggi nella Russia, se non un bastione, almeno un inatteso “spiraglio” di luce in un mondo anticristiano e ostile. Alcuni, in chiave escatologica, ricordano le parole della Madonna di Fatima: “la Russia si convertirà e il mondo conoscerà un periodo di pace”; vedendo nella rinascita spirituale del popolo eurasiatico un frutto di quella “consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria” che, a dispetto degli scrupoli umani e delle paure della Gerarchia, sarebbe comunque avvenuta – non si sa bene in quale forma – negli anni ’80…

Ma qualcuno va oltre e sull’onda di un certo apocalittismo “fatimita” vede, nella presunta viltà dimostrata da una parte delle gerarchia cattolica, l’impedimento a che anche la seconda parte della promessa, ovvero l’auspicio della pace, si realizzi. La conversione della Russia, infatti, non sembra affatto essere la premessa di una pace mondiale ma, al contrario, il segno del radicalizzarsi di uno scontro che vede da una parte l’Occidente post-cristiano e massonico fautore di un Nuovo Ordine Mondiale fronteggiarsi con una Russia identitaria che, semplicemente, non accetta questo progetto (…)

Uno scenario da Armagheddon che prende forma nel silenzio afoso delle nostre giornate estive, trascorse a parlare di Belen o dell’ultima “uscita” di Casini o di Vendola…

 di Gianluca Marletta*

 *(Saggista e coautore, con la giornalista Enrica Perucchietti, del libro: N.W.O. Storia e ideologia del Nuovo Ordine Mondiale, che sarà in libreria in autunno per i tipi della Arianna Edizioni).

DA IMPERO DEL MALE A IMPERO DELLA BENE

E’ l’unica nazione di tradizione cristiana capace di vietare (per Cento Anni!) le manifestazioni pubbliche delle lobby omosessuali “infischiandosene” bellamente delle accuse di autoritarismolanciatele dai “democratici” d’ogni latitudine; uno dei pochi paesi al mondo dove, stando a tutti i sondaggi e le statistiche, la religione è in crescita esponenziale e la chiesa nazionale (quella Ortodossa) è di gran lunga l’istituzione più popolare; un paese devastato per decenni dalla denatalità e dalla pratica dell’aborto facile che, al giorno d’oggi, “premia” ogni nuova nascita con un bonus equivalente a 9.000 euro1; un paese che ha schiacciato senza pietà il terrorismo islamico locale (quello ceceno di tipo salafita, finanziato dall’Arabia Saudita) ma che intrattiene relazioni amichevoli con buona parte del mondo islamico ed è visto, con evidente simpatia, da tutte quelle forze che si oppongono, per i più svariati motivi, al cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale concepito dalle elite occidentali. Una nazione che, recentemente, sembra essere entrata nelle grazie e nelle speranze persino di molti Cattolici (soprattutto laici), i quali cominciano a vedere in essa quasi una sorta di rinnovato “bastione” o baluardo della Cristianità.

Mosca: 100.000. persone manifestano contro la profanazione compiuta dalle “Pussy Riot”. I media occidentali l’hanno totalmente ignorata. Continua a leggere

Resa dei conti 1.0

 

Ci siamo. Si apre il primo atto della resa dei conti. E questi sono conti avvolti nella più blindata segretezza di tutti i tempi. Una rapida scorsa a questo articolo e capiremo come i fatti di questi ultimi giorni aprano una stagione di rivelazioni particolarmente dense non più sui media di nicchia ma sul Mainstream. Qui abbiamo testate di larga diffusione come Forbes o come Der Spiegel che a proposito della banca del Vaticano parlano apertamente di riciclaggio del denaro sporco, di operazioni connesse con mafie e multinazionali.

 

In uno degli scorsi post Cobra in 2012portal ci ha detto che quello che traspare esternamente al pubblico riguardo alle tensioni interne al Vaticano è l’1% della tempesta che sta davvero squassando il suo interno e che viene tenuta ad ogni costo coperta fino al punto in cui nello scoppio inevitabile qualcuno ne pagherà pesantemente le spese.

Intanto Jamie Dimon, Ceo di JP Morgan, ha chiesto udienza privata al Papa. Non certo per parlare di argomenti spirituali.

 Jervé

http://tinyurl.com/7aync57

Coinvolta in un altro scandalo finanziario di pertinenza del riciclaggio del denaro, la banca vaticana è stata chiamata da Forbes il “la banca più segreta del mondo” e si affaccia il controllo internazionale nel suo modello di banca altamente segreta. Anche se i dettagli sono ancora limitati per il pubblico, è chiaro che la banca vaticana si trova ad affrontare la pressione da parte di funzionari italiani ed europei sulle sue Operazioni Interne. In breve, la banca ha riciclato miliardi di dollari. Ha avuto aiuto, naturalmente, nella rete profondamente intrecciata dell’alta finanza, e nientemeno che banca americana JPMorgan ha spalleggiato operazioni altamente sospette, anche se la banca non è ancora stato accusata di riciclaggio in sé. Anche se questo è un gioco da ragazzi, considerando i conti la che banca ha ospitato per il Vaticano.

Continua a leggere

Ghiandola pineale e fluorite: Il più grande insabbiamento della storia umana!

Riportiamo questo articolo riguardante la Ghiandola Pineale, di cui abbiamo parlato anche in altre occasioni, perché essa rappresenta uno dei campi di battaglia occulta più centrali nella nostra epoca: se osserviamo infatti il progressivo ottundimento delle masse ed il loro uniformarsi alla logica di gregge, possiamo comprendere le ragioni profonde di come sia stato reso possibile un processo così generalizzato solo se teniamo conto del progressivo, massiccio e continuo sabotaggio delle funzioni fondamentali di questo organo (in concerto con sabotaggi attraverso frequenze nello spettro non udibile ed altre metodiche complementari) attraverso la chimica, in particolare con l’uso dei composti di Fluoro usati come additivi nelle acque, bevande, alimenti e presidi medici comuni, come i dentifrici.

Jervé

La ghiandola pineale (detta anche corpo pineale, epifisi cerebri, epifisi o “terzo occhio”) è una piccola ghiandola endocrina nel cervello dei vertebrati. Essa produce la melatonina, derivato della serotonina, un ormone che influenza la modulazione di veglia/sonno e le funzioni dei modelli stagionali. La sua forma assomiglia ad una piccola pigna (da cui il nome), e si trova vicino al centro del cervello, tra i due emisferi, nascosta in una scanalatura in cui aderiscono i due corpi arrotondati dell’ipotalamo.
The Secret: Ciò che non vogliono farvi sapere!
In ogni essere umano la Ghiandola Pineale o terzo occhio può essere attivato a frequenze del mondo spirituale e vi permette di avere il senso della conoscenza del tutto, dell’euforia divina e dell’unità intorno a voi. La ghiandola pineale, una volta sintonizzati su frequenze proprie con l’aiuto della meditazione, yoga o vari esoterici metodi occulti, permette ad una persona di viaggiare in altre dimensioni, popolarmente conosciuti come viaggio astrale o proiezione astrale o visione remota.
Con la pratica avanzata e i metodi antichi è anche possibile controllare i pensieri e le azioni di persone nel mondo fisico. Sì, è bizzarro, ma gli Stati Uniti, i governi dell’ex Unione Sovietica e le varie organizzazioni occulte hanno fatto questo tipo di ricerca per età e hanno avuto successo ben oltre la nostra immaginazione.
Ghiandola pineale
La Ghiandola pineale è rappresentata dalla Chiesa Cattolica Romana, ecco nell’immagine  il “cortile della pigna” nei Musei Vaticani. Le società antiche come gli Egizi e Romani ne conoscevano i benefici e l’hanno esemplificato nelle loro vaste simbologie contenenti il simbolo di un occhio.
Un riferimento alla ghiandola pineale è anche sul retro della banconota da un dollaro negli Stati Uniti con quello che viene chiamato “occhio che tutto vede”, che si riallaccia alla capacità di un individuo (o gruppo di individui) di utilizzare questa ghiandola per andare verso l’altro lato (nel mondo spirituale) e, eventualmente, controllare i pensieri e le azioni di persone nel mondo fisico sapendo cosa stanno pensando in ogni momento nel nostro mondo fisico.
Varie ricerche condotte fino ad oggi confermano che ci sono alcuni periodi nella notte, tra l’una e le quattro del mattino in cui vengono rilasciate sostanze chimiche nel cervello che provocano sentimenti di connessione alla propria fonte superiore.
Come stanno uccidendo la nostra ghiandola pineale
Alla fine degli anni ’90, uno scienziato di nome Jennifer Luca realizza il primo studio sugli effetti di fluoruro di sodio sulla ghiandola pineale. E determina che la ghiandola pineale, situata al centro del cervello, è stata un obiettivo per fluoruro. La ghiandola pineale semplicemente assorbe più fluoro rispetto a qualsiasi altra parte fisica del corpo, anche le ossa.
La ghiandola pineale è come un magnete per il fluoruro di sodio. Questo calcifica la ghiandola e ne blocca la fondamentale funzione di bilanciare gli interi processi ormonali nel corpo.
Varie ricerche sul fluoruro di sodio hanno dimostrato che esso va ad accumularsi proprio nella pineale, che di gran lunga è la ghiandola più importante nel cervello. Il fluoro è l’unica sostanza in grado di attaccare il centro più importante del cervello. Il Fluoruro è di sodio è prevalente negli alimenti, nelle bevande e nell’acqua potabile e da bagno: è messo nel 90% delle acque di approvvigionamento degli Stati Uniti. I filtri per l’acqua che si acquistano nei supermercati non tolgono il fluoro dall’acqua. Solo la distillazione e il processo di osmosi inversa è in grado di farlo. Il modo più economico per evitare il fluoruro è quindi quello di acquistare un distillatore d’acqua.
Il Fluoruro di sodio è nel nostro approvvigionamento di acqua, cibo, pepsi, coke e letteralmente instupidisce le masse . Il fluoruro è stato introdotto in acqua dai nazisti e dai russi nei loro campi di concentramento per rendere la popolazione del campo docile e non in discussione con le autorità.
Io non sono un teorico della cospirazione, ma credo che se si disattiva la sede dell’anima, questa disconnette la nostra unità con il nostro Dio e la potenza della nostra fonte di spiritualità e ci trasforma in uno schiavo mondano di società segrete, di organizzazioni occulte che controllano mostruosamente il mondo delle imprese.
Mi piace concludere il mio articolo con questa citazione …
“Non credere in qualcosa semplicemente perché l’hai sentito. Non credere in qualsiasi cosa semplicemente perché se ne parla da parte di molti. Non credere in qualsiasi cosa semplicemente perché si trova scritto nei tuoi libri religiosi. Non credere in qualsiasi cosa soltanto per l’autorità dei tuoi insegnanti e degli anziani. Non credere nelle tradizioni perché sono state tramandate per molte generazioni. Ma dopo l’osservazione e l’analisi, quando scopri che qualcosa è d’accordo con la ragione e favorisce il bene e beneficio di tutti, allora accettala e vivi su di essa. “

Le orge sessuali in Vaticano

by antiglobb

L’ultimo scandalo che “ha scosso la casa di Dio” è la dimostrazione definitiva che l’impero occidentale è alla fine dei suoi giorni.

“Il rapimento e l’assassinio di Emanuela Orlandi furono crimini di natura sessuale.” – rivela Padre Amorth – “Le orge venivano organizzate da un Gendarme del Vaticano al quale era stato affidato il compito di reclutare le giovani vittime. La Santa Sede era coinvolta nella sua sparizione. Da tempo il diavolo è al lavoro in Vaticano.”


La descrizione dettagliata dell’ennesimo film degli orrori perpetrati senza soluzione di continuità da poche centinaia di uomini che vivono da sempre isolati dal contesto mondiale si trova in “L’ultimo esorcista”, il libro scritto da questo religioso allo scopo di denunciare una situazione divenuta ormai insostenibile.

Dopo il sopralluogo alla Basilica di S. Apollinare, nel corso del quale è stata trovata una serie di ossa di dubbia provenienza, le indagini sui tormenti a cui è stata sottoposta Emanuela si stanno avviando alla loro conclusione.


Per troppo tempo la Chiesa è stata reticente sui crimini commessi dai suoi membri. A questo punto non si potrà mettere tutto a tacere, come si è fatto finora sugli episodi oscuri che hanno contrassegnato la nostra Storia dall’ultimo dopoguerra in poi. Verrà tutto a galla e saranno sempre di più le persone che si allontaneranno dalla Chiesa.
Le previsioni dell’Apocalisse sulla “grande prostituta di Babilonia” finalmente si stanno avverando.

antiglobb | 27/05/2012 at 3:27 pm